Vai al men¨ principale Vai al men¨ secondario Vai ai contenuti Vai a fondo pagina
Liceo Scientifico "A.Oriani" - Ravenna (RA)
LICEO SCIENTIFICO STATALE
"A.ORIANI"
Via C.Battisti, 2 - 48121 Ravenna - Tel. 0544 33085
E-mail: info@liceoscientificoravenna.gov.it - PEC: raps01000Q@pec.istruzione.it
Liceo Scientifico "A.Oriani" - Ravenna (RA)
Sezioni in evidenza
PON - Fondi Strutturali EuropeiPTOFCurvatura BiomedicaProgetto eTWINNINGALTERNANZA SCUOLA LAVOROMADMUSEO DI BIOLOGIA e FISICA del LICEO ORIANI
BACHECHE
ORGANI COLLEGIALI
CONCORSI - PREMI - RICONOSCIMENTI
UTENTI REGISTRATI
ATTIVITA'
MATERIALE DIDATTICO
SPORTELLI DIDATTICI
VARIE

Storia dell'istituto

A.OrianiFu il Consiglio Provinciale nel 1923 a decidere che il neonato Liceo Scientifico dovesse essere intitolato ad Alfredo Oriani. I primi 12 alunni, divisi in due classi, risultarono tutti promossi "con molto onore" e questo convinse le autorità che il Liceo Scientifico da provinciale dovesse diventare statale.
 
Le prime aule furono sistemate nel grandioso edificio del reale Istituto Magistrale e consegnate al primo Preside del Liceo, prof. Umberto Bozzi.
 
Quegli anni non potevano non risentire del particolare clima dell'epoca e forse interesserà sapere che gli insegnanti erano tenuti a dedicare ogni settimana due minuti per ricordare come praticare l'autarchia.


Il Liceo Scientifico doveva, inoltre, rivendicare una sua autonomia essendo da una parte troppo simile al Liceo Classico, dall'altra all'Istituto Tecnico.
 
Via Cesare BattistiIl periodo "aureo" risale comunque agli anni trenta, sotto la presidenza del prof. Torre che introduce, controcorrente, l'uso di organizzare gite a cui sono ammessi maschi e femmine. Sorvoliamo rapidamente sugli anni '40, senza però tacere i disastrosi effetti delle bombe che sventrarono la scuola, uccidendo Cesare Baldisserri, un bidello molto amato dagli studenti. In questi giorni bui si cerca di salvare il salvabile dalla furia predatrice degli sciacalli: preside, professori e bidelli presidiavano la scuola anche di notte. Parecchi strumenti scientifici furono salvati e così anche l'Enciclopedia Treccani che ancora fa bella mostra di se in Presidenza.
 
Negli anni dell'immediato dopoguerra, quando il nostro Paese stava incamminandosi verso quel fenomeno irripetibile che fu il boom economico, il Liceo scientifico "A. Oriani" inaugurò la sua nuovissima sede di via C. Battisti, primo esempio in città di una scuola concepita secondo i moderni criteri della didattica: dieci aule per gli studenti (a quei tempi, infatti, esistevano solamente la sezione "A" e "B"!), aule speciali di fisica e scienze coi banchi disposti a tribuna, aula di disegno, bar, biblioteca e soprattutto una moderna palestra staccata dal corpo dell'edificio.

 

Liceo Scientifico A.Oriani

Oggi, cinquant'anni dopo, il Liceo sembra accogliere la sfida del Duemila proponendo una nuova e radicale ristrutturazione che fa del nostro liceo una delle scuole più moderne della città.


F. GABICI

Vicepresidente dell'Associazione "Oriani'
Direttore del Museo di Scienze Naturali
Direttore del Planetario


Permalink: Storia dell'istitutoData di pubblicazione: 06/09/2012
Tag: Storia dell'istitutoData ultima modifica: 04/11/2014
Visualizzazioni: 4529 

 Feed RSSStampa la pagina 
Torna indietro Torna su: access key 5
HTML5+CSS3
Copyright © 2007/2018 by www.massimolenzi.com - Credits
Utenti connessi: 1053
N. visitatori: 5025490